sbiancamento denti

Sbiancamento denti al led fluoro, profilassi
60EURO

BE FILLER

BE FILLER

AFFIDA IL TUO SORRISO ALLO SPECIALISTA DELLA BOCCA

Richiedi ora un appuntamento!

BeFiller

Acido ialuronico reticolato, non pirogenico, riassorbibile contenuto in siringa di vetro pre-riempita, graduata e sterile, con adattatore Luer Lock.

Trattamenti

BeFiller viene iniettato sottopelle con lo scopo di eliminare o ridurre le rughe superficiali e profonde, per aumentare il volume dei tessuti molli (labbra, zigomi, guance), per meglio sottolineare i contorni del viso (face contouring) oppure per scopi ricostruttivi (cicatrici profonde, esiti da acne e varicella), rinoplastica non chirurgica.

Risultati

Il risultato è molto naturale e visibile immediatamente, generando un immediato effetto lifting grazie alle proprietà intrinseche viscoelastiche ed idrofiliche, consentendo di ricreare i volumi desiderati.

Durata

Efficace, duraturo e sicuro. Il riassorbimento interviene gradualmente tra i 6/8 mesi a seconda della tipologia di Be Filler utilizzata. Il trattamento può essere ripetuto tranquillamente dopo che gli effetti del riempimento si sono ridotti.

IMPIANTOLOGIA

impiantologia

Impiantologia 

con Ablazione tartaro per 1 anno gratis

Richiedi ora un appuntamento!

L’implantologia è una branca dell’odontoiatria che permette di applicare al paziente, con perdita parziale o totale di elementi dentali, protesi fisse di ottimo valore funzionale ed estetico evitando così protesi mobili o semimobili con interventi di bassa invasività.
Si tratta sostanzialmente di inserire delle viti (impianti) nell’osso che simulano le radici naturali dei denti.
Non esistono normalmente tipologie di impianto migliori di altre anche se il medico deve conoscere tutte le tecniche esistenti ed utilizzare la forma implantare e la sistematica chirurgica più indicata dopo aver fatto preventivamente attenti esami al paziente.
Oggigiorno l’implantologia, con rare eccezioni, è sempre possibile anche se esistono situazioni di carenza ossea nelle quali l’intervento va fatto precedere da interventi di rigenerazione (è il caso in cui l’osso non è volumetricamente sufficiente).
Dagli ultimi studi clinici è emerso che, con l’utilizzo di tecniche computerizzate, in qualche situazione è possibile limitare il numero di impianti ed ottenere risultati protesici validi.

Share by: